Mare
AA Area Attrezzata
CS Camper Service
Carico acqua
Scarico cassetta WC
Scarico pozzetto
Allacciamento elettrico
Servizi igienici con WC
Docce fredde
Docce calde
Illuminato
Bar
Animali ammessi
Ingresso controllato
Aree di sosta Camper in Puglia
Animali ammessi
Comune Zapponeta
Provincia di Foggia
Regione Puglia
Comune di Zapponeta
Provincia di Foggia
Regione Puglia
CAMPER ONLINE
 
Zapponeta (Zapponétë in dialetto foggiano) è un comune della provincia di Foggia in Puglia. 
Zapponeta è il Comune di più recente costituzione nella provincia di Foggia.
Il nome Zapponeta trae origine dalla particolare zona arenile costituita per lo più da appezzamenti sabbiosi provenienti da sedimenti torrenziali che gli abitanti erano costretti a zappare per lungo tempo e con grande fatica al fine di renderli fertili.
Ma proprio i torrenti circostanti hanno contribuito a rendere fertili i terreni con i depositi del limo che veniva a formarsi.
Il villaggio di Zapponeta nacque grazie al barone Zezza, padrone del feudo della zona, che incoraggiò i contadini a stabilirsi in questa valle.
Fino al 1975 Zapponeta rimase annessa a Manfredonia della quale, nel 1812, era diventata frazione.
Questo centro situato sul mare, tra Manfredonia e Margherita di Savoia, comincia a vivere anche di turismo estivo, recentemente rinvigorito dal nascere di nuovi villaggi e insediamenti residenziali; la spiaggia di Zapponeta è nota inoltre per la sabbia nera e lucente che si è rivelata terapeutica ai fini della cura di patologie reumatiche. 
Ma è l'agricoltura, in perenne lotta con gli agenti atmosferici che spesso sono causa di ingenti danni, la principale fonte di reddito. Importante è la coltivazione delle cipolle che ha portato una certa notorietà a Zapponeta, grazie alla loro qualità e abbondanza. 
Rilevante su territorio nazionale è anche la produzione di patate e carote che acquistano un sapore particolare proprio grazie al tipo di terreno sabbioso.

Le origini del centro abitato risalgono al 1768, quando il barone Michele Zezza favorì l'insediamento di un nucleo di braccianti in un suo latifondo costruendo loro un primo lotto di case e la chiesa di san Michele Arcangelo.
Il toponimo sembrerebbe connesso all'attività di zappatori dei primi abitanti, sebbene altre fonti lo facciano derivare da sappinus (abete), con l'aggiunta del suffisso collettivo -etum.
Zapponeta è stata fino ai primi dell'Ottocento frazione di Barletta e poi con l'Unità d'Italia è divenuta frazione di Manfredonia fino al 1975, quando ha ottenuto l'autonomia amministrativa.

Mercato paesano: Tutti i mercoledì

"Vai sulla "Guida Indipendente" clicca su "Valuta" e lascia un commento, raccontaci le tue emozioni"
LA GUIDA INDIPENDENTE DEL CAMPERISTA